Menu

  • Categoria: 2015
  • Visite: 922

Il percorso di Rinascita per Cinquefrondi è lungo tanti anni, saturi di impegno politico, di passione militante, di coinvolgimento popolare, della ricerca di strade innovative ma praticabili per far rinascere la nostra comunità, quella dei Cinquefrondesi.

Rinascita ha fatto riassaporare la forza che solamente la coesione e l'unità d'intenti può rilasciare in una comunità per dare il segno di un cambiamento possibile e, soprattutto, auspicato per Cinquefrondi: i membri di Rinascita hanno studiato i documenti amministrativi senza tralasciare la società, tentando di farla rivivere in tutte le fasce sociali da quelle povere ed emarginate a quelle economicamente e socialmente emancipate, con l'esclusivo interesse di creare l'inclusione in una società che tende, invece, a disgregare.

Non si sono mai fermati, perennemente alla ricerca per un progetto che divenga ancora più maturo, più stimolante ed incisivo per la Cinquefrondi da costruire e rilanciare.

Le prossime elezioni amministrative sono un passaggio, importante e, forse, decisivo per continuare su questa strada.

In questi anni Michele Conia è stato il leader naturale di questo movimento, una guida sicura e scrupolosa di ogni passaggio politico e soprattutto umano, una persona con qualità morali indiscutibili, vicina tanto agli anziani, portatori di valori eterni, quanto alle forze più giovani nell'intendimento che solo facendo leva su quest'ultimi si possano avviare le vere rivoluzioni: insomma, una delle migliori espressioni che Rinascita per Cinquefrondi ha saputo valorizzare in questi lunghi ed intensi anni.

Per tutti questi motivi noi sottoscritti uomini e donne, giovani ed adulti, militanti e simpatizzanti del progetto denominato Rinascita per Cinquefrondi, ma anche semplici cittadini, ci rispecchiamo nei valori e nei princìpi che Rinascita per Cinquefrondi ha saputo seminare in questi anni, sostenendola anche in questo passaggio decisivo delle prossime elezioni comunali e, per la particolare carica umana e politica di chi ha conosciuto la gavetta e da questa ne ha tratto tesoro, proponiamo come passaggio naturale assegnare la prestigiosa candidatura a Sindaco della città di Cinquefrondi a Michele Conia, il quale ha saputo guidare con grande umiltà e grande spirito di sacrificio il Progetto riuscendo ad esserne voce e sintesi di ogni componente.

Siamo certi che con Michele Conia Sindaco di Cinquefrondi possa Rinascere e tornare viva la speranza.

 


Loria Flavio - cons. comunale, Avvocato;  Longo Giuseppe - cons. provinciale, Avvocato; Carrera Luigi - già sindaco di Cinquefrondi; Cordiano Fausto - già vice-sindaco di Cinquefrondi; Cimino Antonio – Avvocato; Giovinazzo Rosanna – Docente;  Manferoce Ornella – Medico;  Cimino Rosanna – Insegnante;  Raso Lucia – Dentista; Sorbara Romina – Avvocato; Creazzo Nelly – docente;  Rao Francesco – Attivista;  Lomaglio Daniela – Insegnante;  Manferoce Michele - Assistente amministrativo scolastico;  Lucà Rocco – Avvocato;  Condoluci Alessio – Imprenditore;  Giordano Gabriele – Avvocato;  Cannatà Antonio – Impiegato;  Fonte Rocco – Ingegnere;  Fidale Roberto – Avvocato;  Mazza Salvatore - Architetto;  Papasidero Paola – Archeologa;  Ciminello Fabiola - Insegnante di danza;  Auddino Maria Antonietta – docente;  De Mujà Antonio – Impiegato;  Scarfò Salvatore – Insegnante;  Varrà Antonio – Insegnante; Manferoce Lucia – Insegnante;  Napoli Angelo – Geometra;  Manfrida Roberta – Impiegata;  Gallo Raffaele - Artigiano; Gutamo Alessandra – Personal trainer;  Luciano Giuseppe - Operatore Sociale;  Raso Sandro – Commerciante;  Napoli Domenico – Logopedista;  Papalia Vincenzo – Elettricista;   Zangari Antonio – Agronomo;  Polisena Demis - Lavoratore MCT;  Ammazzagatti Alessandra – Artista;  Ciminello Valeria – Studentessa;  Milano Antonietta – Pensionata;  Viscomi Giuseppe – Libero professionista;  Martina Fabiola – Studentessa;  Candido Massimiliano – Artigiano;  Fazari Angela – Impiegata;   Spanò Vanessa – Impiegata;  Fonte Angelo – Commerciante;  Montalto Alessandra – Studentessa;  Romeo Claudio – Muratore;  Valentino Francesco – Infermiere;  Angelici Giampiero - Addetto RCSOFT;  Galluzzo Alberto – Disoccupato;  Iamundo Laura – Attivista;  Silipo Clea – Massaggiatrice; Furiglio Rocco - Impiegato Ministero della Difesa;  Fazzari Maria Rosa – Commerciante;  Timarchi Anna – Studentessa;  Mazza Angelo – Studente;  Luciano Michele – Meccanico;  Albanese Giuseppe - Imprenditore agricolo;   Bulzomì Raffaele – Impiegato;  Falleti Antonino – Operatore sociale;  Raso Michele – pensionato;   Ciminello Maria Teresa – casalinga;  Giardino Michele – Commerciante;  Ciccia Biagio – Imbianchino;  Misiti  Francesco- Edicolante;  Prudente Daniele – Impiegato; Dattolo Simona – Assistente Sociale;  Macrì Gessica – Casalinga;  La Rosa Stella - Aiuto cuoco;  Galluzzo Pamela – Casalinga;  Loria Danilo – Giornalista;  Valentino Gabriella – Docente;  Sorbara Antonio – Pensionato;  Spanò Sandro – Operaio;  Sorbara Pina – Parrucchiera;  Raso Giuseppe – Marmista;  Lucente Maria - Bracciante agricola;  Porretta Giada – Commessa;  Bulzomì Stefano – Impiegato;  Longo Rossella – Casalinga;  Primerano Antonio- Pensionato;  Scarfò Giuseppe – Disoccupato;  Bellocco Raffaella – Casalinga; Guerrisi Raffaele – Biologo;  Ciccia Agostino - Dipendente bancario;  Pronestì Rita – Pensionata;    Primerano Marco – Commerciante;  Cuzzillo Rossella – Casalinga;  Petullà Angela – Casalinga;  Valerioti Salvatore – Imbianchino;  Pronestì Tullio – Impiegato; Scarfò Giulio – Artigiano;  Galatà Franca – Pensionata;  Napoli Claudio – Muratore;  Cotroneo Raffaele – Impiegato;  D’Agostino Maria Annunziata – Segretaria;  Polisena Ornelia – Casalinga;  Raso Ada – Casalinga;  Raso Graziella – Casalinga;  Conia Denise – Studentessa;  Manduci Giuseppe – Barista;   Nasso Michele – Studente;  Guerrisi Grazia - Bracciante Agricola;  Macrì Gessica – Casalinga;  Dattolo Vincenzo – Dirigente;  Burzese Lucia – Salumiere; Scali Elisa– casalinga; Cattolico Carmela  – Casalinga;  GalatàMattia – geometra;  Belziti Daniela - studentessa; Antonio Romeo, impiegato