Menu

  • Categoria: 2014
  • Visite: 1116

CINQUEFRONDI - Lascia "Rifondazione Comunista", dopo 21 anni di militanza nell'estrema sinistra, il consigliere comunale, Michele Conia. La notizia è stata pubblicata ieri pomeriggio,sul profilo "Facebook" del consigliere comunale che ha scelto il social network per comunicare la decisione di abbandonare definitivamente il partito di estrema sinistra che l'ha visto, fin da adolescente, compiere i primi passi nella politica. Alla base di questa scelta, esigenze nuove, la necessità di intraprendere una strada diversa e colma di impegni a livello locale fino alla prossima tornata elettorale comunale. «Non dirò nulla contro Rifondazione Comunista e non dirò nulla contro i compagni con i quali ho condiviso 21 anni di storia,di lotte, di speranze, di delusioni, di sogni, ma come dissi, immediatamente dopo il congresso di Perugia, non è più la mia Rifondazione. - ha affermato Conia - Auguro a tutte le compagne ed i compagni grandi successi, ma credo che oggi ci sia bisogno di una strada nuova e tutta da costruire. Lo scrivo con grande emozione e con gli occhi lucidi, ma con grande convinzione razionale. Sono convinto che le strade con tanti compagni si incroceranno ancora e sarà sempre bello riabbracciarli perché la politica, per me, è anche sentimento e non solo calcolo. Continuerò a stare nelle lotte e dalla parte dei più deboli, continuerò a credere che un altro mondo non solo è possibile, ma necessario. Grazie a tutti». Queste le parole del consigliere comunale di Cinquefrondi, il quale ha ammesso, una volta rotti i legami col partito, di non volersi riciclare in altre realtà politiche, manifestando invece l'intenzione di gettarsi anima e corpo nel progetto "Rinascita per Cinquefrondi", con la speranza che questo lo faccia scivolare direttamente sulla poltrona di primo cittadino cinquefrondese nella prossima tornata elettorale. «Non passo in nessun altro partito, - ha concluso - non mi sto ricollocando e non mi interessa farlo, mi dedicherò con tutte le forze a "Rinascita per Cinquefrondi"».

si. ger.