Menu

  • Categoria: News
  • Visite: 796

Finalmente prendono il via i lavori di ammodernamento della strada provinciale n. 4 denominata viale Sandro Pertini, per i quali fondamentale è stato il mio contributo politico grazie ad un finanziamento da parte della Provincia di 400 mila euro utili a realizzare oltre il 40% dell’arteria stradale.

Un impegno serio e costante iniziato sin dall’insediamento a Palazzo Foti allorquando in data 22 luglio 2011 prima e 13 settembre 2011 poi, accompagnato dai tecnici della Provincia e dalla stampa, sono stati espletati i sopralluoghi necessari a periziare i lavori utili a riqualificare l’intero viale Sandro Pertini, prevedendo di dividere l’intervento in due lotti a causa delle ingenti somme necessarie per riammodernarlo in una unica annualità.

Pertanto, il 29 giugno 2012, il consiglio provinciale, convocato per la discussione del bilancio di previsione e del piano triennale delle opere pubbliche 2012-2014, ha accolto l’emendamento a mia firma presentato in 1° Commissione lunedì 25 giugno 2012, grazie al quale le risorse per il primo lotto di viale Sandro Pertini sono state riconosciute in 400 mila euro.

Successivamente a questo risultato, ritengo che l’amministrazione comunale abbia commesso un gravissimo errore politico allorquando ha deciso di accendere un mutuo di 587 mila euro per una strada provinciale che peserà per 29 anni sulle nostre spalle. Infatti, il Comune di Cinquefrondi sborserà alla Cassa depositi e prestiti circa 30 mila euro all’anno per 29 anni per farsi carico dei lavori necessari a completare l’opera, nonostante vi fosse stato l’impegno formale anche del presidente Raffa a provvedere con le casse della Provincia a integrare le restanti somme senza indebitare il nostro comune.

Inutile ribadire come l’ammodernamento di viale Sandro Pertini rappresenti un valido motivo per cui bisogna essere entusiasti: infatti, i lavori garantiranno la sicurezza di pedoni e automobilisti, concorreranno alla migliore vivibilità dei quartieri circostanti ed a uno sviluppo commerciale sostenibile, e non ultimo a dare efficienza e decoro alla conurbazione fra Cinquefrondi e Polistena.

Per tutte queste ragioni, nel ribadire il mio impegno per portare a termine questo importantissimo risultato oltre a quello per la definitiva riapertura della SP5 che ci collega alla Limina, sento il dovere di ringraziare ancora una volta i tecnici ed il Presidente della Provincia per la loro disponibilità e per aver accolto le mie proposte, nella speranza che il viale Sandro Pertini possa divenire al più presto un’arteria moderna e funzionale ai cittadini che da anni lamentano il suo totale abbandono.

Giuseppe Longo
Consigliere provinciale