Menu

Michele-ConiaAutobiografia: rivelazioni sulla cattiva memoria dell’autore.

Prometto di essere breve e conciso, soprattutto poco noioso, nello scrivere di me. Se vi doveste accorgere, quindi, che qualche passaggio di crescita nella mia cronistoria manca, state tranquilli, è tutto calcolato.

Nasco il quattro agosto del 1976 a Taurianova (RC), dopo pochi mesi e fino al 1982, vivo in Germania (da migrante) con la mia famiglia.

Conseguita la Maturità Classica mi  iscrivo alla facoltà di Giurisprudenza  laureandomi con una tesi sul lavoro e lo sfruttamento  minorile.

Nel 1993 sono uno dei fondatori ed il portavoce del Kollettivo Onda Rossa. Sono gli anni 90 e del “curre curre guaglio'” e con il Kollettivo si portano avanti, con entusiasmo, tante battaglie ed iniziative al fine di liberare e rivendicare spazi sociali e culturali. Sono gli anni delle passione giovanile, del “SIAMO REALISTI ESIGIAMO L’IMPOSSIBILE”. 

Nel 1994 mi iscrivo al partito della Rifondazione Comunista, ricoprendo nel tempo vari incarichi dirigenziali a livello provinciale, regionale e nazionale.

Nel 2000, ancora giovanissimo, vengo eletto alla carica di consigliere comunale. Dal 2005 al 2010 ricopro la carica di assessore con deleghe alle politiche sociali, formazione, lavoro e politiche giovanili. Anni impegnati nella realizzazione di progetti concreti di lavoro, di recupero e di inclusione sociale (Servizio Civile, Taxi Sociale, progetto di assistenza”Gesti d’Amore”, Cinefestival Internazionale del cinema documentario, Recupero ed Assistenza Scolastica, Ufficio e Segretariato Sociale, Anziani al mare ed alle terme e molte altre iniziative).

Negli anni ho aderito, sostenuto e partecipato, con piena convinzione, ai movimenti di difesa del territorio contro gli speculatori ed i vari colonizzatori (No PONTE, No Rigassificatore, No Inceneritore). Ho sostenuto e sostengo, con tutte le mie forze, la lotta contro la privatizzazione dei Beni Comuni, sono portavoce nella Piana di Gioia Tauro del Coordinamento Nazionale per “Acqua Pubblica”.

Attualmente esercito la professione di Avvocato, sposato e padre della splendida e meravigliosa Anna, sono Portavoce del movimento “Rinascita per Cinquefrondi”.

“Rinascita per Cinquefrondi”è un movimento politico-culturale che ha sfidato, con coraggio, le vecchie logiche e nomenclature politiche sfiorando, in modo sorprendente, la vittoria alle scorse elezioni amministrative. Il movimento coinvolge donne e uomini liberi e si caratterizza, oltre per il ruolo “classico” d’opposizione e controllo attento all’interno del Consiglio comunale, per una serie di iniziative ed eventi innovativi e partecipativi (recupero e valorizzazione dei quartieri con “Oltre la Rassegnazione”, Recupero del centro storico con “Borgo Futuro”, creazione di spazi sociali e culturali con il “Frantoio delle Idee”, grandi eventi culturali e musicali con Rinascita In Festa, partecipazione popolare con petizioni e raccolte firme come per Acqua Pubblica e Riapertura Strada Cinquefrondi - Mammola) .

 

Ho deciso, già da tempo, di “fermarmi” e di dedicarmi alla mia terra, contraddittoria a volte infame e cattiva, ma l'unica che amo e l'unica che merita la mia Vita.